Seleziona una pagina

MICROPRESTITO DELLA REGIONE PUGLIA (Determina del Direttore Generale di Puglia Sviluppo n. 15 del 29.05.2020)
L’Avviso è stato adottato per far fronte alle esigenze delle imprese derivanti dalle ripercussioni economiche causate dall’emergenza epidemiologia Covid-19. La misura vuole garantire la continuità dell’operatività aziendale e la salvaguardia dell’occupazione.

Beneficiari

Le microimprese ed i lavoratori autonomi iscritti al registro delle imprese, con sede operativa in Puglia che abbiano subito perdite di fatturato o incrementi di costi in conseguenza dell’epidemia Covid-19 e delle relative misure di contenimento.
I proponenti dovranno possedere i requisiti di Microimpresa: occupare meno di 10 persone e realizzare un fatturato annuo o un totale di bilancio annuo non superiore a 2 Mln di Euro.

Potranno presentare richiesta di agevolazione anche i soggetti che abbiano già ottenuto un finanziamento del Fondo Microcredito d’Impresa a valere sui precedenti Avvisi e le imprese che abbiano ottenuto le agevolazioni delle misure Nuove Iniziative d’Impresa e Tecnonidi, a condizione che abbiano concluso il programma di investimenti e spese agevolato (avendo inviato tutta la rendicontazione di spesa completa e conforme a quanto previsto negli Avvisi) e che al 31/12/2019 non abbiano più di 3 rate del finanziamento insolute.

Le microimprese devono essere costituite nelle seguenti forme giuridiche: ditta individuale, società in nome collettivo, società in accomandita semplice, società cooperative, società a responsabilità limitata (anche in forma unipersonale e semplificata). Le imprese o devono aver emesso la prima fattura o aver percepito il primo corrispettivo entro il 31 dicembre 2019, o devono esser costituite dal 1° gennaio 2020 al 29 febbraio 2020.

L’impresa dovrà essere in possesso di firma digitale ed essere titolare di conto corrente (per clienti business) dedicato al progetto (anche non in forma esclusiva), su cui verranno accreditate le agevolazioni per la realizzazione del programma di spesa. Tale c/c dovrà essere utilizzato, altresì, per il pagamento di tutte le spese relative al programma finanziato.

Spese ammissibili

Spese di funzionamento: costi derivanti dalla gestione dell’attività d’impresa sostenuti (pagati) in data successiva alla partecipazione all’avviso ed entro 12 mesi dall’erogazione delle agevolazioni.

Intensità dell’aiuto

Il finanziamento erogabile potrà essere compreso tra 5.000 € e 30.000 € in ragione del fatturato (ricavi dei corrispettivi o fatture emesse) conseguito nel 2019, come di seguito indicato

  • con 20.000 di fatturato – finanziamento erogabile € 5.000
  • da 20.000 a 40.000 di fatturato – finanziamento erogabile massimo € 10.000;
  • da 40.000 a 120.000 di fatturato – finanziamento erogabile il 25% del fatturato, fino almassino di € 20.000;
  • da 120.000 a 400.000 di fatturato – finanziamento erogabile massimo € 30.000;

I mutui avranno durata massima pari a 6 anni, di cui un anno di preammortamento, con tasso fisso pari allo 0,00%. Le imprese, in regola con la restituzione del finanziamento, ottengono un contributo pari al 20% dell’importo dello stesso finanziamento sotto forma di abbuono delle ultime 12 rate.



Chiedi una consulenza ai Coach di Aromaticalab



Share This